Smagliature

Le Smagliature:

Le smagliature o strie cutanee (striae cutis distensae) sono delle strisce atrofiche, solitamente parallele e bilaterali, intercalate da cute apparentemente sana. Prediligono il sesso femminile e la nostra razza, cioè quella caucasica, mentre in altre razze – come ad esempio la cinese – sono praticamente sconosciute, il che ci induce a sospettare che nella loro insorgenza entrino in gioco anche fattori genetici predisponenti. Le smagliature compaiono generalmente in epoca adolescenziale, spesso dopo uno stress meccanico della cute successivo a rapido ingrassamento e/o altrettanto rapido dimagrimento; oppure in gravidanza, solitamente nell’ultimo trimestre. Tuttavia le smagliature possono anche essere dovute a patologie ormonali, soprattutto quelle accompagnate da disordine cortico-surrenalico, e a terapie steroidee protratte nonchè a disordini metabolici di vario tipo, ad iniziare da carenze di vitamine antiossidanti e di flavonoidi.L’aspetto iniziale delle smagliature è prevalentemente caratterizzato da strie di colore variabile dal rosso vinoso al rosa pallido (striae rubrae), orientate secondo le linee di trazione della cute (linee di Langer), larghe 1 o 2 mm e lunghe anche molti centimetri, solitamente speculari cioè interessanti simmetricamente l’una e l’altra zona del corpo come cosce, braccia, mammelle, fianchi e addome. Dopo un periodo più o meno lungo, che può durare anche degli anni, le strie assumono una colorazione biancastra translucida o bianco-madreperlacea (striae albae): queste sono delle vere e proprie cicatrici atrofiche caratterizzate da epidermide assottigliata, totalmente priva di annessi (né peli né ghiandole sebacee) e fortemente depressa. E’ verosimile che alla fase iniziale di striae rubrae caratterizzata da un processo infiammatorio in cui si assiste alla frammentazione delle fibrille di collagene (soprattutto quelle verticali al di sotto della giunzione dermo-epidermica), e alla formazione di infiltrati istiocitari perivascolari a manicotto e alla vasodilatazione capillare, succeda un processo di vero e proprio riparo cicatriziale, le striae albae, in cui l’impalcatura di elastina e di collagene neoformato è deficitaria quali-quantitativamente con accumulo abnorme di glucosaminoglicani e di radicali liberi.

Trattamento preventivo delle smagliature, stimolando la microcircolazione nelle aree danneggiate da questo inestetismo, aumentando la produzione di collagene e favorendo la mimetizzazione delle smagliature levigando e tonificando i tessuti rilassati circostanti.

 

 

Scrivi la tua recensione:

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.